Vuoi accedere all'area riservata ?

Registrati per poter accedere alla nostra Area Riservata. In essa presentiamo una selezione di arredi, dipinti ed oggetti di alto antiquariato, completi di ogni informazione.
Scheda articolo : 255544
Pietro Dandini, detto anche "Pier Dandini" ,(1646 Firenze - 1712 ibid), BACCANALE
Autore : Pietro Dandini (1646 Firenze - 1712 ibid)
Epoca: Seicento

Pietro Dandini, detto anche "Pier Dandini" 

(1646 Firenze - 1712 ibid)

BACCANALE

Olio su tela

114,5 x 139,5 cm

La composizione a più figure è stata realizzata in  grande formato e le persone disposte in singoli gruppi. Una coppia di protagonisti è seduta su uno scoglio in alto a sinistra, mentre all'uomo vestito di rosso adornato di foglie d'edera viene offerto del vino mentre è accarezzato da una giovane donna. Un secondo gruppo dominante, in basso a destra, consiste in un'altra coppia, mal vestita, davanti a un grande vaso di rame, con la frutta distesa per terra di fronte. A destra si trova il corpulento Bacco, nudo, che cavalca un asino dirigendosi verso il centro del quadro, accompagnato da due menadi che gli porgono un bicchiere e una brocca mentre lui abbraccia una delle ragazze. A sinistra c'è un satiro con un flauto di Pan. Nell'angolo in basso a destra è presente un'altra coppia di personaggi: la giovane ragazza è sdraiata lascivamente su un panno con i seni scoperti, alza una coppa di vino a una baccante, che la riempie con una brocca. Tra le figure vi sono numerosi putti e satiri dai piedi caprini, sullo sfondo invece è dipinto un paesaggio collinare sotto nuvole fluttuanti.
 
L'artista proviene da una famiglia molto numerosa di pittori. Il suo stile pittorico, come quello della sua bottega, è  influenzato dai  numerosi viaggi a Bologna, Venezia, Modena e Roma. Sostenuto dalla famiglia Medici, tra cui il Principe Ferdinando e il Granduca, Pier Dandini ricevette numerose commissioni, anche per chiese come San Jacopo Soprarno o San Frediano. Realizzò inoltre le lunette per il San Giovannino degli Scolopi. Di sua mano è anche il dipinto di San Francesco nella chiesa romana di Santa Maria Maggiore, per citare solo alcuni esempi.

English:

This scenery with several figures was realized in large format, the people arranged in individual groups. A pair of main characters are sitting on a rock at the top left, while the man in red cloth adorned with ivy leaves is being served wine while he is being caressed by a young woman. A second dominant group, on the right at the bottom, shows another couple, poorly dressed, in front of a large copper wine cooler, with some fruit on the ground . On the right there's the stout, naked Bacchus riding a donkey from the right edge of the picture to the center, accompanied by two maenads who hand him a drinking bowl and a jug while he embraces one of them. On the left there's a satyr with a panpipe. In the lower right corner is painted another couple, a young girl lying lasciviously over a cloth with her breasts bared that lifts her wine bowl to a bacchante, who fills it with a jug. Several putti and goat-footed little satyrs are placed among all those figures, while in the background we find a hilly landscape under billowing clouds.
 
The artist comes from an extensive family of painters. His painting style, like the one of his workshop, is characterized by numerous influences from the experiences he made i nBologna, Venice, Modena and Rome. Supported by the Medici family, including Prince Ferdinand and the Grand Duke, he received numerous commissions, including some for churches such as San Jacopo Soprarno or San Frediano. He also made the bezels for the San Giovannino degli Scolopi. He realized the painting of St. Francis in the Roman church of Santa Maria Maggiore too, to name just a few examples.

Content for class "clear" Goes Here