Vuoi accedere all'area riservata ?

Registrati per poter accedere alla nostra Area Riservata. In essa presentiamo una selezione di arredi, dipinti ed oggetti di alto antiquariato, completi di ogni informazione.
Scheda articolo : 258516
Luigi Garzi (Roma 1638 - 1721 ), Alfeo e Aretusa, 1705-1710 circa
Autore : Luigi Garzi (Roma 1638 - 1721)
Epoca: Seicento

Luigi Garzi
(Roma 1638 - 1721 )
Alfeo e Aretusa
1705-1710 circa

Olio su tela
cm 121 x 171

"Questa grande tela di Luigi Garzi raffigurante il raro episodio mitologico - tratto dalle Metamorfosi di Ovidio - di Alfeo e Aretusa è stata recentemente oggetto di un approfondito sutdio scientifico e iconografico si Stefania Macioce e costituisce la copertina della prima raccolta di saggi interamente dedicata all'artista, curata da Francesco Grisolia e Guendalina Serafinelli per i tipi di Officina Libraria.
Ritenuto erroneamente pistoiese da alcune fonti, Garzi nacque in  realtà a Roma nel 1638 e lì svolse la gran parte della sua carriera artistica; nella città pontificia compì il suo primo apprendistato, dapprima nell'entourage del pittore di Anversa Vincent Adriaenssen, in seguito nella bottega del paesaggista fiammingo Salomon Baeckereel e contemporaneamente in quella del grande classicista Andrea Sacchi."

- Galleria Giamblanco, Venticinque anni di attività, Deborah Lentini e Salvatore Giamblanco (a cura di), Allemandi, Torino, 2018, p. 54

Misure H x L x P  
Altezza cm. : 121 cm
Larghezza cm. : 171 cm
Content for class "clear" Goes Here