Vuoi accedere all'area riservata ?

Registrati per poter accedere alla nostra Area Riservata. In essa presentiamo una selezione di arredi, dipinti ed oggetti di alto antiquariato, completi di ogni informazione.
Scheda articolo : 295881
Vittorio Amedeo Rapous (Torino 1729-1800), Scena ludica (Allegoria dell’estate)
Autore : Vittorio Amedeo Rapous (Torino 1729-1800)
Epoca: Seconda metà del Settecento

Vittorio Amedeo Rapous
(Torino 1729-1800)
Scena ludica (Allegoria dell’estate)
1786 circa
Olio su tela
cm 78,3 x 96,3

In questa bella tela compaiono quattro bambini intenti a giocare all’aperto: quello al centro balla al ritmo del tamburello ed al suono del piffero e del tamburo suonati rispettivamente dalla bimba vezzosamente acconciata, con un mazzolino di fiori tra i capelli, e dal bimbo a destra (che con la gamba fa muovere due pupazzetti legati a un filo); quello a sinistra gioca con un cagnolino accanto ad una fontanella posta nella nicchia di un muro. Il dipinto, di qualità notevolissima, appartiene alla stessa serie dei due presentati dalla Galleria Giamblanco nel catalogo del 2013 (rispettivamente Allegoria della primavera Allegoria dell’autunno, una delle quali firmata da Vittorio Amedeo Rapous e datata 1786) e pertanto rappresenta uno dei vertici dell’attività matura del pittore torinese lungamente attivo alla corte sabauda. Questa scena allegra e accattivante appartiene ancora allo spirito dell’Arcadia -tipico dell’ancien régime settecentesco- appena pochissimi anni prima che questo mondo crollasse definitivamente a causa dei moti della Rivoluzione francese e a tutto quello che ne conseguì. 

- Alberto Cottino

Content for class "clear" Goes Here